San Felice EPI_CENTRO del Natale 2012

C’era una volta un piccolo paese in provincia di Modena, nella cosidetta Bassa, che d’inverno si riempie di nebbia e confonde i contorni delle persone, delle cose, delle case, delle strade.

Una piccola comunità con i suoi pregi e i suoi difetti. Tra i pregi, quello di avere un centro storico grazioso e un gruppo di cittadini e commercianti che ama spendere le proprie energie per rendere le vie del centro accoglienti in occasione di sagre, manifestazioni e feste comandate.

Per chi di voi, in questi dieci anni, non ha avuto modo di conoscere il nostro “MAGICO” (già “Magico Carnevale” nelle prime edizioni), magistralmente diretto dal registra e fotografo Mario Lasalandra, vi invitiamo a visitare il sito del nostro circolo fotografico Photoclub Eyes per vedere qualche immagine di repertorio.

E così ormai da diversi anni il Natale era l’occasione per decorare le vie del centro con tanti piccoli e grandi presepi, ricreando nicchie con assi di legno e rami di pino, cassette di legno e vecchi mobili, e avvolgendo l’atmosfera con luci soffuse. Niente a che vedere con gli sfarzi delle grandi città, ma solo un semplice piccolo gesto di riconoscenza verso i visitatori e i clienti di passaggio.

il presepe in plexiglass in Piazza Matteotti, Natale 2010

il presepe in plexigalss presso il Monumento ai Marinai, Natale 2011

Ecco, il presepe in plexiglass che vedete ritratto in queste immagini di repertorio è andato distrutto nel crollo della nostra canonica, all’interno del plesso del Duomo parrocchiale…

Ma come ormai avrete imparato a conoscerci, noi Sanfeliciani – noi tutti della Bassa – non molliamo e come dice il sottotitolo del nostro sito dell’emergenza, “vogliamo ripartire”.

Lo abbiamo fatto, simbolicamente, in occasione della recente Fiera di Settembre, con un centro storico che da zona rossa è stato riaperto ai passi dei suoi cittadini – pur con gli edifici puntellati; con commercianti che ancora hanno il negozio inagibile ma hanno voluto almeno rifare la vetrina e tenere accese le luci; e con una piccola installazione a testimonianza del nostro ringraziamento per tutti coloro che ci hanno aiutato e che ci stanno aiutando.

Il Natale si avvicina. E in occasione delle feste natalizie ci proponiamo di organizzare un’ iniziativa che possa conciliare i temi del Natale con quelli della gratitudine verso tutti coloro che hanno dato un aiuto alla nostra Comunità durante l’emergenza vissuta nei mesi estivi.

Da tutta Italia e anche dall’estero abbiamo ricevuto aiuti materiali, supporto di competenze, sostegno morale ed affettivo.

Tutto ciò ci ha permesso di sperare e di ricominciare.

Il 20 Maggio 2012 San Felice è stato l’epicentro del sisma, ma da quella data è anche stato il luogo di EPI_CENTRO della solidarietà di tanta gente comune che ha prestato il proprio tempo, le proprie energie e le proprie risorse.

San Felice EPI_CENTRO, che ha catalizzato la generosità di tanti.

Per questo abbiamo pensato di utilizzare i portici puntellati di via Onorio Ferraresi – ma anche le vie e le piazze adiacenti – come uno “scenario” speciale che ospiterà una serie di presepi adeguatamente allestiti e valorizzati.

Ed ecco il nostro appello:

Chiediamo a chi ci segue di partecipare a un passaparola via web per poter raccogliere quanti più presepi possibile, da privati, aziende, associazioni, gruppi di amici, mamme e papà con i loro bimbi, nonni, istituzioni di ogni tipo, scuole di ogni ordine e grado…

Cerchiamo presepi “standard”, piccoli o grandi che siano, ma anche e soprattutto presepi fatti a mano, in legno in cartapesta in materiale riciclato, la semplice Natività o presepi ricchi di personaggi e dettagli… ovviamente nulla di valore reale, ma un qualcosa che possa essere lasciato all’aperto – protetto da un portico… e dalla puntellatura in legno che lo contiene…

Dell’installazione e messa in opera di questo progetto se ne occuperà una task-force di speciali “assessori al decoro urbano” (!) di recente promosse sul campo dal Sindaco in persona, affinchè anche il centro storico possa ripartire e riacquistare la sua vitalità!

Come punto di riferimento per la spedizione dei presepi segnaliamo una delle attività commerciali che hanno potuto riaprire la saracinesca, ovvero Il Fotografo di Rosa, proprio in via Ferraresi al civico numero 7, o più semplicemente il Centro Operativo Comunale (COC) di via Casarino, che in tanti ormai conoscono.

Su ciascun presepe verrà apposta un’etichetta per indicare chi l’ha donato o prestato. Ovviamente invitiamo tutti quelli che hanno la possibilità a venire a portarcelo di persona, e passare a visitare l’installazione sotto Natale. Perchè il sorriso e la stretta di mano di chi ci sta aiutando vale più di ogni cosa!

A chi ce lo segnalerà restituiremo il presepe che ci ha prestato, mentre i presepi che ci verranno donati verranno custoditi per i prossimi anni.

Chiediamo dunque a chi sta seguendo le vicessitudini del nostro Paese e della nostra voglia di ripartire di far girare questa notizia sui propri siti web, su Facebook su Twitter e via mail, nelle scuole dei propri bimbi, al vicino di casa che ama il fai-da-te, alla collega che si diletta in decupage… Ogni tipo di presepe – dal disegno alla scultura – verrà esposto ed entrerà a far parte dell’installazione dedicata a San Felice, EPI_CENTRO del Natale 2012.

Vi aspettiamo!

Annunci