Da Bologna, un aiuto allo sport sanfeliciano

Dal sito www.savenavolley.it

Come ogni sabato, da quando gioco a pallavolo, mi preparo per andare in palestra. Borsa pronta, trasferta con i compagni di squadra, 4 chiacchere in pulman e pronti via a calpestare un altro campo, giocare un altra partita e portare a casa la vittoria.

Ma sabato non è stata la solita partita.

La palestra è quella di San Felice Sul Panaro, comune epicentro del terremoto di 4 mesi fa. Il pullman è il furgone con il materiale raccolto in questi mesi per la Polisportiva di San Felice. I compagni, sono gli amici di sempre del Savena Volley che si sono fatti portavoce di questa iniziativa… Andrea, Marco e Davide.

Al nostro arrivo ci accolgono il presidente della Polisportiva, l’assessore allo Sport e il vice-Sindaco Giovanni, amico sia dentro che fuori dal campo.

Apriamo la porta, facciamo attenzione a dove mettiamo i piedi e il campo, quel campo ostico in cui era quasi impossibile portare a casa la vittoria, sempre pieno di gente che sostenevano la propria squadra, ora è impraticabile, pieno di calcinacci e detriti.

Il tempo sembra che si sia fermato a quella notte, lasciando segni indelebili alle strutture ma anche sulle persone che ci fanno da apripista, in questo giro guidato fra le macerie.
La bocciofila piena dei trofei che hanno fatto “grande” questo ritrovo cittadino, porta ancora i tratti della sofferenza e della paura che hanno reso nota questa città alle cronache nazionali.

Il tempo di uscire guardarci attorno e capire come non mai la realtà che circonda la comunità.

Continuiamo insieme a Giovanni il giro con una camminata per le vie del centro storico, passando dalla piazza Municipale alla Rocca, dalle chiese ai negozi, chiudendo il tour con il rientro verso la palestra.

In questi mesi ci siamo informati, interessati e organizzati per poter, nel nostro piccolo, essere vicini a chi ne aveva più bisogno. Da qui e dall’amicizia con Giovanni è partita l’idea di sostenere la Polisportiva sanfeliciana che conta un migliaio di iscritti tra tutte le discipline sportive.

L’interesse suscitato dall’iniziativa, ci ha permesso di consegnare circa 600 completi d’abbigliamento sportivo, in ogni misura per ogni esigenza, facendo così risparmiare indirettamente alle famiglie e alla società stessa un valore indicativo di circa 20-25 mila euro.

Tutto è stato reso possibile anche grazie alla generosità di Macron (l’azienda bolognese di abbigliamento sportivo) che fin da subito ha sposato il progetto e si è resa disponibile a fornirci il materiale.

Cuore dell’iniziativa, il lavoro svolto dal Savena Volley che in questi mesi ha cercato di sensibilizzare e comunicare il più possibile con i partner, gli sponsor ma sopratutto la comunità pallavolistica locale, tra le altre anche PGS Bellaria che nel suo piccolo ha contribuito volentieri all’inizativa.

La voglia di ripartire non si legge solo dai messaggi lasciati sui muri dai sanfeliciani, che instacabilmente continuano a ringraziare, ma si intuisce anche nel volto e negli sguardi delle persone che si incrociano per strada.

Non è inutile ribadire quanto queste persone stiano facendo per la loro comunità, quanto entusiasmo stiano mettendo in ogni azione affinchè si possa riprendere qualsiasi attività come prima… più di prima, ma non basta.

La partita è ancora aperta e per vincerla c’è bisogno di tutti.

Francesco Fiori – Savena Volley

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci