Iniziativa “SOS Terremoto” a Carnate: “Terra d’Emilia”

Dell’iniziativa di solidarietà che ha coinvolto la comunità Carnatese a nostro favore ve ne avevamo parlato (qui). Con molto scrupolo, sono stati catalogati e rendiconati i beni consegnati al nostro centro di raccolta degli aiuti e le somme donate (qui e qui).

Ma le parole di questa poesia di Ginevra, scritta per noi sull’onda dell’emozione di quanto ci è accaduto, vanno oltre l’aiuto materiale e creano un’empatia di sentimenti che è base indispensabile per far sì che il seme della solidarietà possa attecchire…

Terra d’Emilia
Il grande fiume
attraverso l’Italia
ha creato grandi spazi
Ha voluto la terra d’Emilia
…con tutti gli Emiliani.
Terra di storia e di arte
e di Emiliani castellani e creativi
Terra di acque
pronte a gettarsi su campi e case
e di Emiliani sugli argini a trattenerle.
Terra di nebbie
bianche e dense dove perdersi
e di Emiliani pronti a ritrovarsi.
Terra di campi coltivati
e di mandrie al pascolo
lavorata da mani forti
di Emiliani, uomini e donne, forti.
Terra di artigiani e di fabbriche
e di Emiliani sul loro posto di lavoro comunque…
…e ancora…
Terra ballerina
e gli Emiliani a ballare con lei.
Oggi sassi e pietre
che una volta erano case e chiese
e fabbriche e castelli.
Ora sassi e pietre
su volti segnati dai ricordi.
Adesso sassi e pietre
che gli Emiliani riavranno tra le loro grandi mani
e di nuovo saranno…
le loro fabbriche, i loro castelli.
…le loro case e le loro chiese.
(Ginevra Fabi)

Annunci