Nonantola: 70 opere salvate nei comuni terremotati diventano una mostra

NONANTOLA. Da domani, sabato 17 marzo sarà possibile ammirare le tantissime opere salvate nelle varie chiese delle zone terremotate e che non hanno bisogno di restauro. I 70 tesori della mostra, allestita al museo Benedettino e Diocesano d’Arte sacra, resteranno esposte per un anno, fino al 16 marzo 2014. Tra i dipinti sono presenti una quarantina di opere dei maestri della scuola emiliana, ferrarese, mantovana e bolognese con artisti del calibro di Scarsellino, Giuseppe Maria Crespi e Adeodato Malatesta. Il percorso della mostra rispecchia idealmente un viaggio che parte da Modena, continua verso la Bassa fino a Finale che è rappresentato dall’opera più significativa e importante della mostra, la Madonna col Bambino e San Lorenzo dipinta nel 1624 dal Guercino, proveniente dalla chiesa del Seminario.

Leggi l’articolo di Serena Fregni su Gazzetta di Modena

In esposizione anche opere provenienti da San Felice.

Guarda su TRC un servizio sulla mostra.

20130316-175509.jpg

Advertisements