San Felice a “Image Low Energy Cities”

dal sito del Comune di Modena

Il Sindaco di San Felice sul Panaro Alberto Silvestri

sarà giovedì 6 giugno 2013 a Modena per “Image Low Energy Cities”

fotovoltaico san felice

 

nella foto gli impianti fotovoltaici realizzati dal Comune di San Felice sul Panaro a margine dell’area industriale

 

 

01/06/2013

LA CITTA’ DEL 2050? SE NE PARLA A “IMAGE LOW ENERGY CITIES”

Modena, in programma dal 5 al 7 giugno un seminario internazionale. Si discuterà di sviluppo sostenibile con particolare attenzione ai consumi energetici

 

Come sarà la città del 2050? A questa domanda cercheranno di dare una risposta amministratori ed esperti europei riuniti per il seminario “Imagine. Low Energy Cities” che si terrà a Modena dal 5 al 7 giugno. Lo spunto arriva dall’omonimo progetto, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Interreg IVC, a cui il Comune di Modena partecipa insieme ad altre nove città: Besançon  e Lille (Francia), Monacoe Amburgo (Germania), Dobrich (Bulgaria),  Milton Keynes (Gran Bretagna), Odense (Danimarca), Bistrita (Romania), Figueres (Spagna).

Il tema fondamentale della discussione è lo sviluppo delle città in maniera sostenibile con un’attenzione particolare ai consumi energetici. Nelle dieci municipalità coinvolte nel progetto si terranno seminari, incontri partecipativi e momenti di confronto che coinvolgerano i cittadini, le università, le imprese, le amministrazioni pubbliche e gli enti no profit per la creazione di una roadmap locale per l’energia al 2050.

Il Seminario europeo “Imagine” inizierà mercoledì 5 giugno alle 16 nella sala conferenze del Multicentro Educativo MeMo (viale Barozzi, 172) a Modena con il benvenuto ufficiale di Simona Arletti, assessore all’Ambiente del Comune di Modena e la presentazione di alcuni progetti-pilota sul tema delle città sostenibili. Tra gli interventi quelli di Vanni Bulgarelli del Coordinamento Nazionale Agende 21 Locali, Gianluca Avella dell’Agenzia per l’Energia e lo sviluppo sostenibile (AESS); Paolo Tartarini dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Al termine si terrà la premiazione del concorso di idee per le scuole modenesi “EnergETICAmente. Immagina una città sostenibile al 2050”.

Il 6 giugno appuntamento, dalle 9, nella sala del Consiglio comunale del Palazzo Municipale (Piazza Grande, 17) per i saluti del sindaco Giorgio Pighi. Seguirà il dibattito sullo sviluppo sostenibile delle città europee a cui parteciperanno sindaci della provincia di Modena. Dalle 11.30 gli interventi scientifici coordinati da Richard Eleman, divulgatore scientifico di CTM Manresa. Dalle 14.30 la tavola rotonda con il contributo di esperti italiani ed europei sui temi dell’economia, cultura, istruzione e pianificazione urbana. Parteciperanno: Alberto Silvestri, Sindaco di San Felice sul Panaro; Filippo Molinari, sindaco di Medolla; Roberto Alperoli, assessore alla cultura del Comune di Modena; Gabriele Giacobazzi, assessore alla Pianificazione urbana; Stefano Prampolini, assessore allo sviluppo economico; Adriana Querzè, assessore all’istruzione. Seguiranno quattro workshop tematici in cui si raccoglieranno gli spunti per la Local Energy Road Map al 2050 per Modena che sarà discussa in un incontro riservato ai partner del progetto il giorno successivo.

Venerdì 7 giugno “Imagine” si concluderà con la seconda edizione di “Asta la Bici” l’asta di biciclette usate al Parco Novi Sad in programma dalle 18 nella zona del deposito custodito. I mezzi a due ruote sono stati rimessi in sesto dai volontari dell’associazione “Rimessa in Movimento” e dalla Cooperativa “Oltre il blu”. I banditori dell’asta saranno gli animatori del Comitatissimo della Balorda, la gara non competitiva che ogni primavera accoglie appassionati da tutta la provincia nella Bassa modenese.

Il progetto europeo “Imagine. Low Energy Cities” ha un triplice obiettivo: favorire il dibattito e il confronto internazionale in materia di governance locale del settore energetico; definire processi partecipativi di costruzione a lungo termine delle politiche energetiche delle realtà locali; incoraggiare le pubbliche amministrazioni europee, che hanno aderito al Patto dei Sindaci e hanno predisposto il SEAP (Sustainable Energy Action Plan – Piano d’azione per l’energia sostenibile), a dialogare con tutti gli attori del territorio, allo scopo di definire un percorso di sviluppo delle politiche energetiche da qui al 2050.

Il progetto, che ha un budget complessivo di oltre 1 milione e 300 mila euro ed è cofinanziato dal programma INTERREG IV C per oltre un milione di euro, vede come capofila la rete Energy Cities e quale partner del progetto il Comune di Modena (Settore Ambiente), assieme a Lille, Bistrita, Monaco di Baviera, Odense, Dobrich, Milton Keynes, Figueres e HafenCity Universität di Amburgo.

L’iniziativa è organizzata dall’Assessorato all’Ambiente, Progetto Europa e Centro Europe Direct del Comune di Modena con un contributo di 118 mila euro della Commissione Europea con i fondi del programma Interreg IVC all’interno delle celebrazioni per il giorno internazionale dell’Ambiente e l’Anno europeo dei cittadini 2013.

Per informazioni: http://www.comune.modena.it/imagine

Advertisements