Priorità per le donazioni a San Felice, ulteriore aggiornamento

A poco più di un anno è importante riaggiornare le priorità del Comune di San Felice sul Panaro nel destinare i fondi raccolti con donazioni (vedi precedente lista di priorità) (vedi precedente aggiornamento). Ci sono progetti che sono già arrivati alla conclusione, alcuni importanti cantieri sono partiti e per fortuna altri partiranno a breve.

Scuola:

Gli edifici destinati all’istruzione dei nostri giovani hanno sempre occupato i primi posti nelle nostre priorità e la loro ricostruzione vede un importantissimo finanziamento con le donazioni, comprese quelle che non hanno visto una particolare destinazione nelle causali ed inseriti nei grafici come ricostruzione degli edifici pubblici.

Dopo l’emergenza sono state realizzate le strutture prefabbricate destinate ai servizi scolastici (scuola dell’infanzia comunale e statale, scuola primaria) finanziati dal bando della Regione Emilia Romagna.

Giardini1

Oggi sono in corso i lavori di ampliamento della scuola primaria Muratori in via Montalcini appaltati dalla Regione Emilia Romagna (aule, laboratori, mensa, cucina e palestra) e la ristrutturazione con miglioramento sismico della scuola secondaria inferiore Pascoli in viale Martiri della Libertà e della scuola dell’infanzia statale in via Montessori appaltati dal Comune di San Felice sul Panaro grazie alle tante donazioni ricevute quest’anno e al contributo della Regione. (foto al 30 luglio) Su questi ultimi due progetti continuiamo la raccolta fondi avendo utilizzato anche una parte importante di donazioni generiche. Ecco i finanziamenti:

Scuola secondaria inferiore Pascoli, Risorse Regionali € 733.751,11 e Donazioni € 541.248,90 per un totale di € 1.275.000,00

Scuola dell’Infanzia statale Montessori, Risorse Regionali € 223.183,61 e Donazioni € 476.816,39 per un totale di € 700.000,00

IMG_0959

In via di completamento sono i lavori della parte dei Giardini della Solidarietà che riguarda la nuova scuola dell’infanzia comunale e statale in via Montalcini, il progetto ha visto una grande generosità e l’importante ribasso ottenuto nella gara di appalto è stato destinato al progetto di ristrutturazione con miglioramento sismico della scuola dell’infanzia in via Montessori.

Strutture per anziani e disabili:

A Dicembre 2012  è stato completato il consolidamento della residenza per anziani ASP “A. Modena” e grazie ai contributi regionali verrà ricostruito anche la parte della struttura dell’ex ospedale dove si trovavano i servizi al pubblico e gli ambulatori per ampliare la residenza anziani, l’appalto è gestito dall’ASL.

san-felice-sul-panaro-20121209-00147

Asp, che ricordiamo essere l’Azienda dei Servizi alla Persona dei nove comuni modenesi dell’area nord (tutti gravemente colpiti dai terremoti), ha già ottenuto anche un’importante donazione di Confindustria (link) per la realizzazione di residenze per anziani, il progetto è stato approvato dall’amministrazione e a breve cominceranno i lavori in via Fruttabella.

Ma la priorità indicata nelle donazioni continua ad essere la ricostruzione della Ex A. Modena per la realizzazione di una struttura di residenza per disabili gravi e un centro diurno sempre per disabili. Vista l’importanza del progetto Asp non ha ancora chiuso il finanziamento dell’intervento, ringraziamo già per la grande generosità la cooperativa sociale KCS, la Fondazione Marino Golinelli e alfawassermann s.p.a, le Assemblee regionali dell’Umbria, delle Marche e della Valle d’Aosta.

Strutture sportive:

Si sono appena avviati i lavori per il recupero con miglioramento sismico della Polisportiva Unione 90 in via Garibaldi finanziata grazie alle donazioni ricevute dagli Sms degli italiani, dalle formazioni professionistiche di calcio Bayern Monaco, Napoli e Sassuolo (facciamo notare che il Bayern la prima ha vinto la Champions League, il Napoli, con un ottimo campionato, ha ottenuto nuovamente la partecipazione alla Champions e il Sassuolo ha conquistato la promozione in serie A). Importantissima la donazione di Enel Cuore (link) che prevede la realizzazione di nuove strutture (anche per disabili) con grande valenza sociale all’interno del complesso sportivo.web_SAN-FELICE-P_BOOK_110213-18

Attività culturali e ricreative:

Grazie al contributo di Cariparma è stato inaugurato ad inizio giugno il centro culturale polivalente (link) e grazie alla donazione di Moretti Interholz e ai contributi di “Quelli delle Macchinette” e di “Round Table Italia” è stato installata la struttura che ha permesso in queste ultime settimane lo svolgersi di tante iniziative pubbliche a partire dalla ricorrenza del 20 maggio.

image (05)

Strutture per associazioni di volontariato:

Sono in via di definizione da parte dell’amministrazione comunale e della Regione Emilia Romagna il ripristino delle strutture che ospitano le sedi di Croce Blu ed Auser (link) per ridare ai volontari spazi sicuri e funzionali prima del prossimo inverno.

Ecco l’elenco di sintesi delle priorità nella raccolta fondi :

  1. Ristrutturazione con miglioramento sismico della scuola secondaria inferiore Pascoli in viale Martiri della Libertà e della scuola dell’infanzia statale in via Montessori
  2. Recupero della sede della Croce Blu
  3. Ristrutturazione di parte della ex stazione dei treni da destinare a sede Auser

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci teniamo a precisare che tutti gli interventi sugli immobili del centro sono stati inseriti nel piano di ricostruzione della Regione Emilia Romagna, nei prossimi mesi inizierà la fase della progettazione preliminare degli interventi, ecco le nostre priorità anche su questi interventi:

  1. Recupero Sede Municipale
  2. Recupero Teatro Comunale
  3. Recupero Rocca Estense
Advertisements

Una risposta a “Priorità per le donazioni a San Felice, ulteriore aggiornamento

  1. Pingback: Prime foto dai lavori nella scuola dell’infanzia Montessori | San Felice, vogliamo ripartire·

I commenti sono chiusi.