COOPERATIVA MURATORI: INAUGURATA LA NUOVA SEDE

A distanza di tre anni dal terremoto, la cooperativa Muratori di S. Felice sul Panaro ha inaugurato la nuova sede, dopo che quella storica aveva dovuto essere demolita a seguito dei gravi danni provocati dal sisma. La cerimonia è cominciata al Pala Round Table, con il saluto del presidente della cooperativa Gianfranco Finelli e gli interventi delle autorità presenti. Il taglio del nastro è poi avvenuto in via Campo di Pozzo 171, dove è stata ricostruita la nuova sede. Si tratta di un edificio progettato e realizzato in modo totalmente diverso dal precedente, con caratteristiche di elevata efficienza energetica e in modo da richiedere nel tempo una manutenzione minima. Tra primo (uffici tecnici) e secondo piano (uffici amministrativi) la nuova sede si estende per 1.200 metri quadrati; gli uffici sono “open space”, con pareti mobili attrezzate. Il sisma ha causato danni per oltre due milioni di euro; la stessa cifra che è stata spesa per i nuovi uffici. «Il nostro timore era di non poter ricostruire – spiega Gianfranco Finelli, presidente della Muratori San Felice – Sotto le nostra fondamenta si era verificato il fenomeno della liquefazione delle sabbie, così come successo al campo sportivo: un caso rarissimo che ha fatto il giro del mondo. Abbiamo realizzato sondaggi con geologi, dal momento che la sabbia mista ad acqua appariva a macchia di leopardo. Alla fine è stato necessario progettare un sistema “a platea” innovativo per istituire una base omogenea sulla quale abbiamo potuto ricostruire con tranquillità».

Nella photogallery sotto alcune immagini dell’inaugurazione.

Annunci